Inaugurazione a.a. 2023-2024 della Luiss Guido Carli

La cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico porta emozione, gioia e, come sempre, desiderio di migliorare.

Giovanni Lo Storto, nella sua relazione, ha trattato i traguardi della Luiss, Maria Chiara Lischi ha illustrato il punto di vista degli studenti, Paola Severino ha offerto una prospettiva originale sui diritti delle donne mentre Luigi Gubitosi ha esaltato i valori che muovono la Luiss.

Ospite d’onore per l’anno accademico 2023-2024 è stata Paola Cortellesi attrice, sceneggiatrice e regista. Utilizzando le favole della tradizione, Paola ha condiviso con il pubblico in sala una visione di apertura, parità di genere e l’idea di una comunità con diritti e doveri uguali per tutti gli individui, senza distinzione. Concetti che trovano piena risonanza nell’approccio educativo della Luiss.

Come comunità accademica, crediamo che il ruolo che ciascuno di noi gioca non si riduca alla diligente esecuzione di un copione predefinito ma che sia un continuo, energico impegno alla novità. Ogni “attore” della Luiss è infatti un pioniere, capace di navigare territori inesplorati, uscendo dagli schemi con curiosità e disposto ad assumere rischi. Questo ha fatto della Luiss “the place to be”, il luogo ideale. Il luogo ideale per gli studenti che ambiscono a diventare leader cosmopoliti grazie a programmi educativi che abbracciano e avvicinano discipline, paesi e culture.  Il luogo ideale per menti brillanti dedite alla ricerca e alla didattica su temi attuali quali “open innovation”, cybersecurity, cambiamento climatico, governance europea.

  
Il luogo ideale per partner istituzionali e aziendali –  quali Angelini IndustriesAXAELT GroupEngineering GroupIntesa SanpaoloMAIREVodafone – che considerano la ricerca e la didattica accademica una dimensione cruciale e complementare alle proprie attività di ricerca e innovazione.

Torna indietro